Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

E' la prima volta che c'è un rialzo dall'inizio della crisi

La BCE aumenta il tasso di riferimento all1,25%

Novità annunciata da oltre un mese

La BCE aumenta il tasso di riferimento all1,25%
07/04/2011, 14:04

FRANCOFORTE (GERMANIA) - Bisogna ammettere che il presidente della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet è di parola: aveva detto che ad aprile avrebbe aumentato i tassi di interesse e l'ha fatto. Per la prima volta da quando è iniziata la crisi economica, il tasso di riferimento è stato alzato e portato dall'1% all'1,25%. L amotivazione, risiede nel "terrore" (altro termine non c'è) che ha Trichet verso l'inflazione. Infatti, questa misura ha l'effetto di rallentare l'economia e ridurre la disponibilitèà di denaro circolante; e questo frena anche l'inflazione. Certo, resta il dubbio se sia il caso di badare ad un mezzo punto di inflazione, quando tanti Paesi europei annaspano ancora. E' di oggi la notizia che il Portogallo ha chiesto aiuto all'Unione Europea, dopo che Moody's ha tagliato ancora una volta il rating dei suoi titoli alzando i tassi di interesse quasi al 10%. L'Irlanda questa scelta già l'ha fatta, come l'ha fatta la Grecia. Spagna ed Italia sono molto vicini. Certo, se il calcolo lo si fa sulla Germania, allora è un caso diverso: quest'anno nelle previsioni di crescita per il 2011, si è visto - ma in realtà è una conferma, lo si sapeva - che il dato di crescita fissato al 2% è molto sottostimato. Dopo il quasi 4% raggiunto nel 2010, dopo il primo trimestre, le stime danno una crescita del 2,8%. E' lei che sta trainando l'Europa, insieme in parte alla Francia, gli altri per ora sono pesi morti o quasi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©