Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Mossa a sorpresa di Draghi

La BCE taglia i tassi. E le Borse volano


La BCE taglia i tassi. E le Borse volano
03/11/2011, 15:11

FRANCOFORTE (GERMANIA) - Decisione a sorpresa della BCE e del suo nuovo neopresidente Mario Draghi, con il taglio dei tassi di riferimento dall'1,5% all'1,25%. Una decisione inaspettata, dato che i mercati valutavano che Draghi avrebbe agito in continuità con l'azione dell'ex presidente Jean Claude Trichet, che aveva in mente solo il bloccare l'inflazione.
Le Borse hanno apprezzato l'idea e sono schizzate verso l'alto, cancellando una mattinata statica o in negativo. Alle 14.30 MIlano cresce del 3,55, Parigi e Francoforte sono sopra l'1% e Londra tra lo zero e l'1%.
A dare una ulteriore spinta è stata anche la notizia che il referendum greco non si fa, una voce che è stata confermata dal primo ministro Papandreu affermando che quella del referendum era solo una proposta, ma nulla di serio.
Anche lo spread, cioè il differenziale tra i Btp italiani a 10 anni e i loro equivalenti tedeschi, è rapidamente sceso, dai 462 punti di questa mattina ai 424 delle ore 14. Questa è una buona notizia, perchè ci consente di risparmiare sui titoli di Stato circa lo 0,3%, cioè 3 milioni per ogni miliardo di titoli messi all'asta.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©