Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Per ora è una "ritirata" discreta e silenziosa

La Cina disinveste dai titoli Usa: la Fed è preoccupata


La Cina disinveste dai titoli Usa: la Fed è preoccupata
13/05/2019, 13:56

WASHINGTON (USA) - Secondo gli ultimi report, la Cina potrebbe essere in condizioni di fare danni economici incredibili agli Usa. Ma non agendo sugli acquisti o sulle esportazioni; bensì sui titoli di Stato. Infatti la Cina è il primo creditore degli Usa, con oltre 1100 miliardi di dollari. Ma è una quantità che sta diminuendo. Anche se in maniera silenziosa e discreta: tra il febbraio 2018 e il febbraio 2019 il calo è stato di 46 miliardi,da 1176 a 1130. Se vogliamo è una inezia, rispetto agli oltre 20 mila miliardi di dollari di debito pubblico. Ma che succederà se la Cina dovesse ridurre ulteriormente il suo appoggio economico? Se da 1130 scendesse a 800 miliardi? O a 500? Gli Usa riuscirebbero a piazzare i titoli di Stato altrove? Molti ne dubitano, visto che Trump, con la sua politica di dazi, si sta inimicando tutto il mondo occidentale. E di certo non saranno Brasile e Argentina a comprare i titoli statunitensi. 

Si aspetta con una certa preoccupazione il rapporto di giovedì, che mostrerà quanto è variato l'interesse economico della Cina negli Usa tra marzo e aprile. Se dovesse scendere, il rischio è che si diffonda il panico. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©