Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Siamo tornati ai livelli del 2003

La disoccupazione in Italia sale all'8%


La disoccupazione in Italia sale all'8%
01/12/2009, 15:12

ROMA - L'ISTAT ha reso noto i dati sulla disoccupazione in Italia, che ad ottobre è aumentata ancora: 8% della popolazione attiva, contro il 7,8% di settembre. In termini numerici stiamo parlando di 2 milioni di persone, senza lavoro, un valore che non si toccava dal 2003. Sono 39 mila disoccupati in più rispetto al settembre 2008 e 236 mila rispetto all'ottobre 2008. Ma il dato che risalta di più sono i 14 milioni di inattivi, cioè di coloro che nel mese precedente la rilevazione statistica non hanno fatto neanche un tentativo per cercare lavoro. Si tratta del 37,4% della popolazione attiva, in aumento dello 0,4% (210 mila unità) rispetto ad ottobre 2008.
Il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola ha commentato i dati affermando che si tratta di dati migliori, rispetto alla media europea (9,8%). Anche se la disoccupazione giovanile in Europa è pari al 20%, contro più del 26% in Italia.
Di diverso avviso il segretario del Pd, Pierluigi Bersani: "Due milioni di disoccupati, un balzo indietro di sei anni: i dati Istat sull'occupazione confermano in maniera evidente quello che gli italiani sanno bene per esperienza, che la crisi picchia duro e colpisce i lavoratori, i giovani precari, le imprese specie quelle piccole. In prospettiva il dato è ancora più allarmante se si considera il numero senza precedenti dei lavoratori in cassa integrazione (che vengono considerati tra i lavoratori occupati, ndr)".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©