Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ma la Bundesbank prevede una forte ripresa nei prossimi anni

La Germania tentenna nel 2013: Pil al +0,4%


La Germania tentenna nel 2013: Pil al +0,4%
15/01/2014, 10:09

BERLINO (GERMANIA) - Il 2013 per la Germania non è andato molto bene, secondo i dati della Banca Mondiale: la crescita è stata "solo" dello 0,4% (resta comunque uno dei migliori risultati del continente), contro lo 0,5% atteso. Male anche il deficit, sceso al -0,1% (nel 2012 il deficit era stato positivo). La Germania veniva comunque da due anni di crescita: +3,3% nel 2011, +0,7% nel 2012. E secondo la Bundesbank, la corsa continuerà nel 2014, con una crescita attesa dell'1,7% e nel 2015 con un +2%. 
A tradire le aspettative della Germania è stato l'export, che è andato peggio del previsto. Purtroppo in molti Paesi - come l'Italia e la Grecia - la crisi è in corso e quindi le importazioni sono in calo. Tiene bene invece la spesa per consumi finali, con la spesa delle famiglie che cresce dello 0,9% e quella pubblica dell'1,1%. 
Resta a livelli record l'occupazione, per il settimo anno consecutivo: sono quasi 42 milioni i tedeschi che lavorano 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©