Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

La Bce lascia invariati i tassi di interesse

La Grecia preoccupa i mercati, borse europee in calo


La Grecia preoccupa i mercati, borse europee in calo
08/04/2010, 21:04

FRANCONFORTE - Restano alti i timori dei bancari sul caso greco, croce e delizia in questi mesi dei mercati finanziari. Il presidente della banca centrale europea Jean-Claude Trichet ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse. “La banca rimane all’erta sulla Grecia - ha spiegato Trichet - ritengo che il piano di salvataggio concordato a Bruxelles sia in grado di funzionare e che il governo greco faccia fronte ai pagamenti”. Tuttavia, la situazione continua a preoccupare i mercati. Nella giornata di oggi, i tassi di interesse sui bond greci hanno toccato il massimo storico oltre il 7% e la borsa di Atene ha perso il 3,92%. Nelle altre piazze, Londra ha ceduto l’0,86%, Parigi l’0,81% e Parigi l’1,21%. Anche Milano è stata in linea con gli altri listini europei. Ad essere penalizzate sono state, in particolare, le banche dopo che gli istituti ellenici hanno chiesto al governo 15 miliardi di euro di garanzie. Unicredit ha ceduto il 2,68%, Intesa Sanpaolo il 2,26%, Banco Popolare il 2,23%, Mediobanca l’1,8% e Bpm l’1,63%.
Il titolo peggiore è stato Pirelli (-3,43%) in calo anche Mediaset (-2,95%). Nel settore energetico hanno retto, invece, Eni ed Enel; Fiat ha ceduto l’0,92%. Bene il settore editoriale, sia per il gruppo Rizzoli che per l’Espresso. Nel resto d’Europa, ad essere penalizzati sono stati i titoli delle materie prime e delle banche.
 
 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©