Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Si passa da 3000 a 150 mila vetture all'anno

La Lotus si trasferisce in Cina e abbandona la sua filosofia di produzione


La Lotus si trasferisce in Cina e abbandona la sua filosofia di produzione
18/01/2019, 19:00

WUHAN (CINA) - La Lotus è conosciuta in tutto il mondo, oltre che per i suoi successi in Formula 1, anche per la sua filosofia costruttiva: auto sportive, molto leggere, costruite a mano in un numero limitato di pezzi. E infatti nella fabbrica di Norfolk, in Inghilterra, si producono circa 3000 auto l'anno. 

Ma adesso le cose cambiano: lo Zhejiang Geely Holding Group,che è proprietario del marchio, ha deciso di costruire una nuova fabbrica a Wuhan, in Cina, da 1,3 miliardi di dollari. La nuova fabbrica sfornerà 150 mila vetture all'anno e la sua produzione comprenderà anche Suv e macchine elettriche e ibride. Una vera rivoluzione, quindi, decisa dai nuovi proprietari per cancellare le perdite economiche. Ma questa rivoluzione riuscirà a tenere alto il prestigio del marchio? E' tutto da vedere. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©