Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

La protesta per gli eccessivi aumenti del carburante

L'Aci invita allo sciopero: "Il 6 giugno niente rifornimento"


L'Aci invita allo sciopero: 'Il 6 giugno niente rifornimento'
22/05/2012, 15:05

ROMA - Il 6 giugno prossimo, che nessuno vada a fare rifornimento. Questo l'invito dell'Aci che ha fissato per quella data uno sciopero dei carburanti. E il motivo l'ha spiegato il presidente, Angelo Sticchi Damiani: "Gli automobilisti non faranno rifornimento il 6 giugno per dire coralmente basta agli aumenti dei prezzi alla pompa, saliti di oltre il 20% in un anno. Il problema sta nelle troppe accise, che continuano a rappresentare la forma di tassazione preferita dallo Stato perché immediata, ineludibile e senza costi gestionali per l'Erario".
Iniziativa interessante, senza dubbio. Negli Usa lo fcero nel 2007, ottenendo un calo medio dei prezzi di 30 centesimi al litro. Una simile iniziativa è stata lanciata per una data di fine aprile su Facebook, ma ha avuto scarso seguito, anche se è stata molto condivisa.
Resta da capire che danno possa fare una tale iniziativa: comunque chi non fa benzina il 6 giugno, la farà il 5 o il 7.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©