Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

LE BORSE CONTINUANO A PERDERE TERRENO PER LA PAURA RECESSIONE


LE BORSE CONTINUANO A PERDERE TERRENO PER LA PAURA RECESSIONE
23/10/2008, 09:10

Aumentano i timori per una recessione globale e questo genera una serie di vendite che portano giù i listini, in tutto il mondo. E così ieri Wall Street ha aperto in negativo e dopo un'ora l'indice Dow Jones già toccava il -3%, per poi chiudere la seduta con un -5,69%, scendendo nuovamente sotto la soglia psicologica dei 9000 punti. E sulla stessa falsariga si sono mosse le borse asiatiche con Seul che ha perso il 7,14%, Sidney il 4,67% e l'indice Nikkey, alla Borsa di Tokyo, che ha perso il 2,46%. Ad essere colpite sia le azioni delle società che producono e commerciano materie prime, sia le società che vendonoprodotti finiti: non a caso a Seul la società più colpita da questi ribassi è stata la Mazda.

Questa debolezza si è riversata anche sul prezzo del greggio, che è sceso a 66,97 dollari al barile. Per trovare valutazioni così basse, bisogna andare con la memoria a circa due anni fa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©