Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L’IMPRENDITORE DECIDE QUANDO IL DIPENDENTE VA IN VACANZA


L’IMPRENDITORE DECIDE QUANDO IL DIPENDENTE VA IN VACANZA
07/02/2014, 09:43

Se un’azienda, magari la vecchia tradizionale fabbrica metalmeccanica, chiude per due o tre settimane ad agosto, cosa succede?
Accade che i dipendenti vadano in ferie!
E’ un periodo che non hanno scelto loro.
Avrebbero in teoria potuto orientarsi diversamente, utilizzando ad esempio quei giorni a luglio o a settembre. Non è stato possibile. E’ giusto?
La risposta è sì! E’ infatti l'imprenditore a stabilire quando il dipendente va in vacanza. Non può stabilire se: deve rispettare il diritto alle ferie del dipendente. Ma ha il diritto di scegliere quando.
Il principio è definito dall’articolo 2109 del Codice Civile, che tuttavia fissa una sorta di ‘paletti’ o vincoli per la decisione dell’imprenditore.
Secondo il Codice, l’imprenditore deve decidere tenendo conto di due cose: le esigenze dell’impresa e gli interessi del lavoratore.
L’imprenditore è inoltre obbligato a comunicare al lavoratore il periodo delle ferie preventivamente (a cura del                                           Centro Studi Lepre Group).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©