Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Secondo quanto riferisce Istat

L’inflazione “frena”, ma i prodotti alimentari volano


L’inflazione “frena”, ma i prodotti alimentari volano
05/02/2013, 16:28

ROMA – L’Istat comunica che a gennaio 2013 , il tasso d'inflazione annuo registra una nuova frenata, la quarta, fermandosi al 2,2% dal 2,3% di dicembre e così scendendo al livello più basso da gennaio 2011, ovvero da due anni.  Mentre su base mensile i prezzi salgono dello 0,2%.

I beni alimentari segnano un rialzo annuo dei prezzi pari al 3,2%.  Nel settore dei beni, spiega l'Istat, i dati provvisori sui prezzi al consumo per gennaio, gli alimentari (incluse le bevande alcoliche) su base mensile rincarano dello 0,8%. Ritornando sul tasso di crescita tendenziale, l'Istituto evidenzia come il rialzo sia di sei decimi di punto percentuale (3,2%, dal 2,6% del mese precedente).

La dinamica congiunturale dei prezzi dei beni alimentari risulta principalmente dovuta all'incremento dei prezzi dei prodotti non lavorati, che salgono dell'1,7% su base mensile e del 4,9% su base annua (in accelerazione dal 3,5% di dicembre).

Anche i prezzi dei prodotti lavorati crescono in termini congiunturali, pure se in misura più contenuta (+0,2%), e mostrano un tasso di incremento annuo stazionario al 2,0%.  

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©