Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

I rappresentati di paesi stranieri all’incontro di oggi

L’internazionalizzazione delle aziende: una grande opportunità per il Mezzogiorno

Interverrà l'europarlamentare Fulvio Martusciello

L’internazionalizzazione delle aziende: una grande opportunità per il Mezzogiorno
18/11/2017, 09:33

NAPOLI - “L’internazionalizzazione delle imprese: una grande opportunità per le imprese e per i professionisti” è il tema del simposio che si terrà oggi a Napoli dalle ore 9,30, promosso dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabile partenopei, presieduto da Vincenzo Moretta.

Nel corso dell’incontro verrà reso noto il “Voucher per l’internazionalizzazione”, uno strumento del ministero dello Sviluppo Economico”, che rappresenta una grande opportunità per le aziende e i professionisti italiani che le assistono per ‘affacciarsi’ sui mercati stranieri che offrono grandi opportunità di sviluppo alle nostre realtà imprenditoriali.

La misura prevede uno stanziamento di 26 milioni di euro a fondo perduto, di cui il 60% riservato solo alle Pmi del Sud, per le società di persone, società di capitali e reti di imprese che intendano operare all’estero e/o sviluppare la commercializzazione del proprio prodotto sui mercati internazionali .

Ai lavori della prima sessione, moderati da Stefano Ducceschi, presidente del Comitato Etico di Vigilanza della Fondazione Odcec Napoli, e introdotti dal segretario nazionale dei commercialisti italiani, Achille Coppola interverranno l’europarlamentare Fulvio Martusciello e i rappresentanti di alcuni Paesi stranieri che hanno le maggiori relazioni commerciali con l’Italia, Susanne Marianne Wasum-Rainer (Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia e San Marino); Simon Pidoux (Consigliere Capo Sezione Affari Economici, Finanziari e Politiche Settoriali Ambasciata);di Svizzera in Italia, Malta e San Marino) Pierfrancesco Valentini di Castromediano (Console Onorario di Gran Bretagna e Irlanda del Nord Campania e Puglia); Nicola Lener (direttore centrale internazionalizzazione sistema Paese e autonomie territoriali del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione; Corinna Sophia Mùller (Consigliere Economico Ambasciata della Repubblica Federale di Germania in Italia e San Marino),  Renato Burigana (Componente gruppo di lavoro dell’Area Antiriciclaggio Cndcec), José Luis Rhi-Sausi (Segretario Socio-Economico dell’Istituto Italiano Latino Americano, l’organismo internazionale intergovernativo che rappresenta in modo paritario l’Italia e le 20 Repubbliche latinoamericane, i cui componenti sono tutti gli ambasciatori dei singoli Paesi e che opera al servizio dei suoi Stati membri attraverso iniziative in ambito culturale, scientifico, economico, tecnico, sociale e di cooperazione allo sviluppo, costituendo uno strumento strategico dei rapporti fra l’Italia e l’America Latina),

La seconda sessione, moderata da Fabio Migliardi, Presidente Commissione Internazionalizzazione delle Imprese Odcec Napoli, registra la partecipazione di Amedeo Lepore (assessore alle Attività Produttive della Regione Campania); Adriano Giannola (presidente dello Svimez), Antonio Minervini (Componente gruppo di lavoro dell’Area Antiriciclaggio Cndcec) e dell’imprenditore Giuseppe Ascione,.

Nel corso del workshop saranno presenti anche i partner strategici che possono essere di ausilio al processo di internazionalizzazione: Gaetano Fausto Esposito (Segretario Generale Assocamerestero); Antonino Laspina
(Direttore Coordinamento Marketing ITA Italian TradeAgency Rappresentante Ministero dello Sviluppo Economico); Stefano Vignoli (Vice Presidente della Commissione Internazionalizzazione dell’Odcec di Firenze);
Carlo De Simone (Responsabile Servizio Marketing Territoriale Simest Gruppo Cdp)

Nel corso dell’evento, promosso dal presidente Moretta e dal consigliere delegato all’Area Internazionale Arcangelo Sessa, parteciperanno Giovanni Gerardo Parente, già consigliere nazionale dei commercialisti delegato all’internazionalizzazione e Alessandra Clemente, assessore alla legalità del Comune di Napoli.

Commenta Stampa
di Giorgio
Riproduzione riservata ©