Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

E' il primo segno negativo dal 2014

L'Istat rivede i dati sul Pil: -0,1% al terzo trimestre


L'Istat rivede i dati sul Pil: -0,1% al terzo trimestre
30/11/2018, 16:14

ROMA - E' andata peggio del previsto l'economia italiana nel terzo trimestre del 2018. Infatti, l'Istat ha reso noti i dati del Pil del terzo trimestre con i dati corretti e destagionalizzati. E il risultato è peggiore della stima provvisoria di metà ottobre: non siamo a crescita zero, ma al -0,1%. E' la prima volta che il Pil scende sotto lo zero in un trimestre dal 2014. Questo porta la stima della crescita del Pil nel 2018 allo 0,9% e non all'1% previsto ad ottobre, nè all'1,2% previsto ad inizio anno e che è stato inserito nella manovra di bilancio. 

Immediatamente il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha dato come è loro abitudine la colpa al Pd: "C'è uno 0,1% in meno e questo significa che la manovra del governo Gentiloni è stata insipida e non espansiva. La manovra 2018 non ha fatto ripartire l'economia. Nel 2019 ripartirà perché iniettano risorse fresche". In realtà il calo del Pil è dovuto al calo della domanda interna: poichè manca la fiducia in questo governo, c'è stato un grosso calo degli investimenti, che - unito all'assenza di una domanda sui consumi degna di questo nome - ha provocato il calo del Pil 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©