Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Dati Inps: volano le ore di cig

L'Italia, Paese 'in cassa integrazione'

Chiesta l'autorizzazione per 82 milioni di ore

L'Italia, Paese 'in cassa integrazione'
06/03/2012, 14:03

ROMA - L’Italia diventa sempre di più un paese “in cassa integrazione”. A febbraio, stando ai dati diffusi dall’Inps, le aziende italiane hanno chiesto l’autorizzazione per 82 milioni di ore di cig: il 49,1% in più rispetto ai 55 milioni di gennaio. A scanso di equivoci: “Il dato di febbraio 2012 - si legge in una nota dell’Istituto di previdenza - fa registrare una inversione di tendenza rispetto all’ultimo quadrimestre, in cui il numero di ore autorizzate è costantemente diminuito, sia in termini assoluti, sia in confronto agli stessi mesi dell’anno precedente”.

CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA IN AUMENTO - Gli interventi ordinari (CIGO) a febbraio sono aumentati del 23,9% rispetto a gennaio (da 20,3 a 25,1 milioni di ore) e del 31,4% rispetto a febbraio 2011 (erano state autorizzati 19,1 milioni di ore di cigo). Gli interventi straordinari di febbraio autorizzati ammontano a 25,8 milioni di ore con un aumento del 20,4% rispetto a gennaio e una diminuzione rispetto al febbraio 2011 del 10,9% .

VOLA LA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA, +133% - Tantissimi gli interventi in deroga A febbraio le ore autorizzate per questo tipo di ammortizzatore sono state 31,1 milioni a fronte di 22,1 milioni di febbraio 2011 (+40,4%) e dei 13,3 milioni di gennaio 2012 (+133%). Nemmeno le parole del presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, lasciano spazio a molti dubbi: “Le ore di cassa integrazione autorizzate in febbraio, che come di consueto superano quelle di gennaio, segnano una interruzione nell’andamento tendenziale degli ultimi tempi, che si presentava in costante discesa”.
 

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©