Economia e finanza / Mercati

Commenta Stampa

I mercati non danno fiducia al governo italiano

Lo spread sfonda quota 300 in avvio di seduta. Ai massimi dal 2014


Lo spread sfonda quota 300 in avvio di seduta. Ai massimi dal 2014
02/10/2018, 09:32

MILANO - Continua l'ondata di sfiducia dei mercati verso il futuro dell'economia italiana. E così lo spread rispetto i Bund tedeschi a 10 anni in apertura era già a quota 290, dopo che ieri aveva chiuso a 282 punti; e dopo un'ora ha sfondato quota 300, che non toccava dal 2014. I Btp a 10 anni hanno un rendimento del 3,4%. Sale anche lo spread per i Btp a 2 anni, che sono considerati gli indicatori più evidenti delle aspettative economiche di un Paese. Questa mattina il dato è ancora in salita e ha toccato i 221 punti, un altro dato che non veniva toccato da 4 anni. 

La debolezza dell'Italia sui mercati colpisce anche l'euro, che in apertura di mattinata è debole contro le altre valute. Rispetto al dollaro, l'euro questa mattina vale 1,1537, in calo rispetto a ieri. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©