Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Raffica di vendite su titoli bancari, molto esposti

Lo spread supera di nuovo quota 330


Lo spread supera di nuovo quota 330
20/11/2018, 10:33

MILANO - Secondo giorno consecutivo con lo spread che sale oltre la fascia di 300-320 punti in cui si era assestato da diverse settimane. Questa mattina all'apertura delle contrattazioni, la differenza tra i Btp italiani con scadenza a 10 anni e i Bund tedeschi con la medesima scadenza è salito a 334 punti, con i Btp che pagano il 3,7% di interessi, il livello più alto raggiunto negli ultimi 5 anni. Questo ha innescato timore per i titoli bancari, molto esposti dato che le banche stanno comprando titoli di Stato italiani in quantità notevole, per supplire alla fuga dei capitali esteri. E quindi più o meno tutte le banche hanno quotazioni in negativo nell'indice Ftse Mib. 

L'aumento dello spread è determinato dal timore - che ormai sta diventando sempre più una certezza - che verrà avviata contro l'Italia una procedura di infrazione per deficit eccessivo, vista la pervicacia del nostro governo nel rifiutarsi di presentare nella manovra di bilancio spese con coperture accettabili. Ed è quindi probabile che questo andamento continuerà anche domani, quando dovrebbe esserci la comunicazione ufficiale della bocciatura della manovra di bilancio

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©