Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Lo comunica l'Autorità per l'energia

Luce, bolletta più cara dal primo maggio

L’aumento sarà del 4,3% con aggravio spesa di 21,44 euro

Luce, bolletta più cara dal primo maggio
27/04/2012, 18:04

ROMA – Dal primo maggio la luce aumenterà del 4,3%, con aggravio di spesa di 21,44 euro su base annua. E’ in arrivo, dunque, il secondo aumento dell’elettricità previsto dall'Autorità per l'energia, che ha approvato l'adeguamento della componente tariffaria a copertura dei costi per gli incentivi diretti alle fonti rinnovabili ed assimilate. In sintesi la cosiddetta componente A3.
L'adeguamento conferma le stime dello scorso 30 marzo. “L'obiettivo di allora - afferma in una nota il presidente dell'Autorità Guido Bortoni - era di richiamare l'attenzione dei decisori pubblici sulla necessità di rivedere alcuni parametri dei meccanismi di incentivazione, in quanto alcuni indicatori della politica energetica erano quasi raggiunti. Da quel momento, - aggiunge - il decisore pubblico ha avviato un processo per una rinnovata programmazione degli incentivi, in un percorso di coerenza generale per contemperare la sostenibilità delle bollette con i legittimi interessi dei soggetti attivi nella green economy”. Insomma, viene ribadito quanto l’Autorità aveva già dichiarato in una audizione al Senato: si rincorre una “white-green economy”, ossia lo sviluppo di tutte le fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica.
E’ stato, inoltre, approvato dall’Autorità anche l'aggiornamento del prezzo del Gpl distribuito attraverso reti urbane con una diminuzione del 7,9% per il mese di maggio rispetto ad aprile.
E con questo nuovo aumento l’incremento tra gas e luce, dall’inizio dell’anno, è di 103 euro a famiglia.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©