Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Uil, Fismic e Cisl soddisfatti, Fiom non era stata chiamata

Marchionne promette: "Un miliardo di investimenti a Mirafiori"


Marchionne promette: 'Un miliardo di investimenti a Mirafiori'
04/09/2013, 15:52

ROMA - Sono usciti soddisfatti i delegati di Cisl, Uil e Fismic dall'incontro tenuto oggi a Roma con l'amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne. Alla fine dell'incontro sia l'azienda che i sindacalisti hanno detto che Marchionne si è impegnato ad investire a Mirafiori un miliardo di euro "immediatamente". Per questo sarà chiesto al governo di prolungare la cassa integrazione straordinaria. 
Secondo Luigi Angeletti, segretario confederale della Cisl, presto a Mirafiori verrà costruito un nuovo Suv della Maserati, a cui poi verrà affiancata un'altra vettura. Secondo il segretario della Fismic, Roberto Di Maulo, la Fiat sta studiando "l'unificazione anche societaria degli stabilimenti Maserati di Grugliasco e di Mirafiori. Questo permetterà il massimo utilizzo degli impianti del personale e porterà alla nascita a Torino del polo del lusso". Non manca la stoccata contro la Fiom, non invitata all'incontro, da parte del segretario della Fim Cisl, Giuseppe Farina: "La Fiom Cgil con i tribunali riporta i delegati Fiom negli stabilimenti, la Fim Cisl insieme agli altri sindacati, con i buoni accordi sindacali porta investimenti e lavoro". 
Naturalmente nessuno dei sindacati ha chiesto a Marchionne che fine hanno fatto i 20 miliardi di investimenti che erano stati promessi entro il 2015. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©