Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

MAZZOCCA: “I NOSTRI CENTRI DI COMPETENZA PROMUOVONO I PRODOTTI REGIONALI SUI MERCATI ESTERI”


MAZZOCCA: “I NOSTRI CENTRI DI COMPETENZA PROMUOVONO I PRODOTTI REGIONALI SUI MERCATI ESTERI”
29/09/2008, 08:09

E’ stato firmato a Montreal tra il Centro di competenza campano sul rischio ambientale (AMRA) e la Scuola superiore di tecnologia canadese (ETS), tra le prime e più importanti scuole di ingegneria in Canada, un protocollo d’intesa per lo scambio di ricercatori e studenti.  

 
L’accordo rappresenta uno dei risultati dell’internazionalizzazione dei prodotti della ricerca campana in Nord America, e prevede specializzazione e formazione continua attraverso lo scambio di studenti e ricercatori. Rappresenta una delle numerose azioni frutto delle missioni internazionali di affari, in area NAFTA, dove si stanno realizzando incontri tra operatori appositamente selezionati dai Centri di competenza per stabilire e consolidare relazioni di mercato.
 
“L’azione di internazionalizzazione - ha dichiarato l’assessore Nicola Mazzocca -     ha bisogno di continuità e di evoluzione. Due azioni che la Regione Campania riesce a realizzare attraverso i Centri regionali di Competenza che hanno aggregato l’offerta di ricerca e grazie ai quali la nostra regione, nel mondo, presenta   modelli, competenze e prodotti innovativi.
 
“Tali prodotti, frutto del lavoro dei ricercatori campani e delle nostre eccellenze, servono ad attrarre capitale sul nostro territorio e a confrontarci con regioni del mondo che rappresentano un modello di business efficace”, ha concluso l’assessore Mazzocca.
 
Il primo importante risultato dell’azione di internazionalizzazione della ricerca campana è stato raggiunto portando i prodotti dei Centri di ricerca campani sul mercato.
 
Il linguaggio scientifico dei centri di trasferimento tecnologico e di sviluppo delle innovazioni è stato tradotto in linguaggio di mercato. La Campania vende ricerca ed incontra le aziende.
 

I Centri di Competenza della Campania, superata la fase di avvio, promuovono i loro prodotti sui mercati esteri con specifiche azioni di internazionalizzazione tese a generare trasferimento tecnologico per incrementare il livello di competitività complessivo del territorio campano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©