Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Mediazione, partnership tra camera di commercio di Avellino e camera arbitrale di Milano


Mediazione, partnership tra camera di commercio di Avellino e camera arbitrale di Milano
09/02/2012, 13:02

AVELLINO – Diffusione della Mediazione, continua l’impegno della Camera di Commercio di Avellino. L’Ente di Piazza Duomo, Organismo di Mediazione iscritto al registro tenuto presso il Ministero di Giustizia, ha avviato un importante partenariato con la Camera Arbitrale di Milano, azienda speciale della Camera di Commercio del capoluogo lombardo che da 25 anni si occupa di conciliazione, mediazione e, soprattutto, di arbitrato e che vanta nel settore un’esperienza riconosciuta a livello nazionale e internazionale.

Nell’ambito di questo importante partenariato è stata sottoscritta una convenzione - la prima che Camera Arbitrale di Milano sottoscrive con una Camera di Commercio del Centro-Sud - che garantirà alle imprese della provincia, e non solo, la possibilità di ricorrere agevolmente ad uno strumento di risoluzione alternativa delle controversie estremamente efficace e rapido, ma anche assolutamente trasparente, l’arbitrato appunto, finora presente a livello regionale solo sulla carta ma che, di fatto, non era ancora operativo.

La Camera di Commercio di Avellino e la Camera Arbitrale di Milano gestiranno in sinergia le procedure arbitrali che si presenteranno, con un enorme risparmio in termini di risorse umane e finanziarie, ma al tempo stesso assicurando agli utenti finali un servizio di assoluta qualità.

Oltre alla gestione dei procedimenti arbitrali, sia nazionali che internazionali, la Camera di Commercio di Avellino, tramite la Camera Arbitrale di Milano, sarà in grado di offrire assistenza e informazioni in materia arbitrale, in modo da diffondere il più possibile l’inserimento nei contratti della clausola compromissoria.

Il partenariato avviato ha portato anche alla sottoscrizione di un importante protocollo d’intesa in materia di interscambio dei mediatori: la Camera di Commercio di Avellino, in presenza di mediazioni di particolare complessità e per le quali è richiesta una competenza specifica, non posseduta dai mediatori iscritti nel suo elenco, potrà avvalersi della collaborazione dei mediatori iscritti nell’elenco tenuto da Camera Arbitrale di Milano, allo scopo di garantire in qualsiasi circostanza agli utenti che accedono alla mediazione un’adeguata professionalità ed un elevato standard del servizio.

A questo proposito è stato pubblicato sul sito della Camera di Commercio (www.av.camcom.it) e su quello della Camera Arbitrale di Milano (www.camera-arbitrale.it) l’atteso bando per la selezione dei nuovi mediatori da inserire nell’elenco dell’Organismo di mediazione istituito presso la Camera di Commercio: la procedura sarà interamente on line, le iscrizioni si apriranno dalle ore 9 di mercoledì 15 febbraio 2012 e si chiuderanno alle ore 15 di domenica 19 febbraio 2012.
Sempre nell’ottica di favorire sul territorio il ricorso alla mediazione come strumento alternativo alla giustizia ordinaria per la risoluzione di controversie, puntando su un servizio di qualità, che non può prescindere dalla competenza e professionalità dei mediatori, la Camera di Commercio di Avellino organizza, in collaborazione con Camera Arbitrale di Milano, una procedura volta a selezionare mediatori da inserire nell’elenco tenuto dall’Organismo di mediazione istituito presso la Camera di Avellino.
Il superamento della selezione con esito positivo costituisce titolo per richiedere l’iscrizione nell’elenco dei Mediatori della Camera di Avellino, anche se sarà necessario in ogni caso presentare apposita domanda di iscrizione e attendere il vaglio del competente ufficio del Ministero.

La domanda di iscrizione alla procedura di selezione deve essere presentata esclusivamente on-line, compilando l’apposito modulo pubblicato sul sito www.camera-arbitrale.it.

Alla selezione possono accedere solo coloro che dimostreranno di aver frequentato con esito positivo un percorso formativo della durata non inferiore alle 50 ore, tenuto da uno degli Enti di formazione iscritti nell’apposito registro del Ministero della Giustizia.

Alla procedura di selezione saranno ammessi massimo 100 partecipanti; esauriti i 100 posti disponibili, le iscrizioni saranno automaticamente chiuse. Ai fini della selezione dei 100 partecipanti, verrà utilizzato un criterio che terrà conto esclusivamente dell’ordine cronologico di arrivo delle domande di partecipazione, fino al raggiungimento dei posti disponibili. La partecipazione alla selezione è gratuita (è previsto il deposito di un assegno cauzionale intestato alla Camera di Commercio di Avellino, dell’importo di 500 euro, a garanzia della partecipazione: l’assegno verrà poi restituito a quanti, a prescindere dall’esito, prenderanno effettivamente parte alla selezione).

La procedura, al fine di garantire l’assoluta trasparenza ed imparzialità delle operazioni di valutazione dei candidati e, quindi, con l’obiettivo ultimo di assicurarsi mediatori competenti e qualificati, sarà interamente gestita dalla Camera Arbitrale di Milano.
Il bando è scaricabile dal sito www.av.camcom.it e dal sito www.camera-arbirale.it

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©