Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il crollo dopo le notizie sul rinvio della riunione Ue

Milano: crollo della Borsa, -3%. Spread oltre i 400 punti


Milano: crollo della Borsa, -3%. Spread oltre i 400 punti
20/10/2011, 17:10

MILANO - Pessima giornata della Borsa di Milano. L'andamento era stato tranquillo per tutte la mattinata, con un indice Ftse Mib che si attestava poco sotto la parità. Il cambio di rotta è avvenuto quando si sono cominciate a diffondere le prime notizie (soprattutto da parte della stampa tedesca) sul fatto che la Germania intende chiedere un rinvio della riunione tra i Primi Ministri dell'Unione Europea, prevista per la prossima settimana. La voce ha spaventato gli investitori, che hanno visto in essa il rischio di un "abbandono" della Grecia e del fondo "salva-stati"; di conseguenza è partita una corsa alle vendite. La più colpita è stata Milano, con un -3,78% del Ftse Mib.
Ma sono stati colpiti anche i titoli di Stato. In particolare, lo spread (cioè la differenza) tra i Btp italiani a 10 anni e i Bund tedeschi della stessa durata. Che per la prima volta da diverse settimane ha sfiorato quota 400, fermandosi a 396. Ma poichè negli ultimi tempi anche i titoli di Stato tedeschi hanno dovuto aumentare i rendimenti, i nostri titoli hanno superato la soglia psicologia del 6%, fermandosi al 6,1%. E' una soglia importante, potremmo dire "di preallarme". Se si superasse il 7%, la crescita del debito pubblico crescerebbe troppo e rischieremmo nuovi declassamenti da parte delle agenzie di rating.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©