Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Bassolino:"dalla crisi si esce stando uniti"

Misure anticrisi, dalla regione interventi per 1,1 miliardi


.

Misure anticrisi, dalla regione interventi per 1,1 miliardi
02/10/2009, 15:10

Nella sala giunta di Palazzo Santa Lucia, una riunione tra il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino e i rappresentanti delle forze imprenditoriali e sindacali per fare il punto sulle misure anticrisi in vista della ripresa del confronto autunnale. Erano presenti, tra gli altri, gli assessori regionali Marone, Cascetta, Mazzocca e Gabriele, i segretari regionali di Cgil-Cisl-Uil e Ugl, Gravano, Lucci, Rea e Femiano e il presidente di Confindustira Campania Giorgio Fiore.
Nel corso dell’incontro, si è fatto il punto sullo stato dell’economia regionale e sull’attuazione dei provvedimenti anticrisi finora assunti dalla giunta che complessivamente ammontano a 1,1 miliardi di euro. In particolare, sono stati illustrati nel dettaglio i provvedimenti messi in campo a sostegno delle attività produttive e dei lavoratori delle aziende in crisi.
Attraverso il Paser e la riforma degli incentivi regionali, sono stati già stanziati 115 milioni di euro di cui: 45 milioni di euro per sbloccare 6 contratti di programma regionali, 49 milioni di euro per finanziare i progetti di innovazione e sviluppo, 21 milioni di euro per l'incentivo alle imprese sul consolidamento delle passività a breve. Nei prossimi tre mesi, verranno, inoltre sbloccati ulteriori 100 milioni di euro per i nuovi contratti di programma regionali, 35 milioni di euro per finanziare le borse lavoro finalizzate all'assunzione di almeno 10mila giovani campani e 9 milioni di euro per rifinanziare il bando per l'incentivo del consolidamento delle passività a breve. La Giunta Regionale è pronta a stanziare 50 milioni di euro per sbloccare l'incentivo sul credito d'imposta per nuovi investimenti non appena il Ministero delle Finanze darà l'ok formale.
È stato, inoltre, sottolineata da parte della Giunta Regionale l'attenzione a seguire direttamente tutti i tavoli di crisi aziendale che si sono aperti in Campania per cercare soluzioni condivise con tutte le parti sociali.
Infine, il presidente Bassolino ha ribadito il forte impegno affinche il Governo Nazionale in tempi rapidi il Programma Attuativo Regionale regionale grazie a cui saranno sbloccati 4 miliardi di fondi Fas. Di questi, 300 milioni di euro specificatamente finalizzati al sostegno delle attività produttive.
Quella di oggi è stata una discussione molta positiva e utile a fissare le priorità dei prossimi mesi per fronteggiare la crisi e rilanciare lo sviluppo nella nostra regione”, ha detto il presidente Bassolino. “Finanziare nuovi contratti di programma regionale, spingere sul governo perché approvi il credito d'imposta per gli investimenti fin dalle prossime settimane, stringere i tempi per l'approvazione Par, estendere le misure a sostegno dei lavoratori dei diversi comparti in crisi e, infine, mettere in campo incentivi affinché le aziende stabilizzino gli interinali: sono questi i punti programmatici su cui stiamo lavorando intensamente.
Siamo, inoltre, disponibili a fare la nostra parte, attraverso risorse alla formazione e all'orientamento, anche per sostenere progetti concreti di rilancio di importanti aziende in crisi
”, ha spiegato Bassolino.
“I mesi che abbiamo davanti, saranno ancora più difficili per le famiglie, i lavoratori e le imprese. Entro fine anno, siamo pronti a riaggiornare il tavolo per verificare assieme lo stato di attuazione dei provvedimenti. Dalla crisi, infatti, si esce stando uniti e facendo ognuno, fino in fondo, la propria parte”, ha concluso Bassolino.

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©