Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Indagini per falso in prospetto e manipolazione del mercato

Mps: Gdf sequestra 40 milioni


Mps: Gdf sequestra 40 milioni
07/02/2013, 09:34

SIENA - Grazie al provvedimento disposto dalla procura di Siena, il nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza, ha sequestrato circa 40 milioni di euro, in denaro e titoli, ad alcuni dei maggiori indagati dell'inchiesta Mps.
Secondo l’ipotesi di accusa  sarebbe stato ideato un piano per truffare l'istituto di credito. Il denaro sequestrato ,infatti,  era stato depositato all'estero per poi farlo rientrare nel nostro Paese attraverso la procedura dello scudo fiscale.
Intanto ieri si è concluso il Consiglio d'amministrazione di banca Monte dei Paschi dopo circa sei ore. La riunione aveva come obiettivo la volontà di affrontare il problema dei derivati. Ma il presidente Alessandro  Profumo e alcuni consiglieri hanno lasciato Rocca Salimbeni senza rilasciare dichiarazioni alla stampa. Il consigliere di Mps, Pietro Giovanni Corsa, al termine del Cda ha detto:  “Abbiamo fatto chiarezza: è la più antica e la più bella banca e noi vogliamo che resti tale. E ci crediamo fermamente. Non siamo preoccupati ma delusi perché tutto quello che sta succedendo non rende giustizia al grande lavoro di trasparenza che stiamo facendo, che stanno facendo il presidente Profumo e l'ad Viola”.
A ribadire un clima sereno è intervenuto anche l'amministratore delegato di Bmps, Fabrizio Viola che ha dichiarato: “ La banca non ha problemi di liquidità. Abbiamo lavorato bene e fatto chiarezza”. E ai giornalisti che gli hanno domandato se l'istituto proverà a rimpossessarsi dei 40 milioni di euro che la Gdf ha sequestrato, ha detto: “ Ci andremo a riprendere quelli e altri, se dovessero essercene. La banca è stata danneggiata”.

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©