Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Napoli, forum internazionale “Il Federalismo Fiscale in Europa”.


Napoli, forum internazionale “Il Federalismo Fiscale in Europa”.
11/05/2011, 11:05

NAPOLI – Venerdì 13 maggio dalle ore 9.00, presso la Sala Scarlatti del Grand Hotel Vesuvio (Via Partenope 45, Napoli), si terrà il forum internazionale “Il Federalismo Fiscale in Europa”. Il meeting sarà aperto da Achille Coppola, presidente Odcec Napoli; Claudio Siciliotti, numero uno del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili; Donald Moore, Console Generale degli Stati Uniti d’America a Napoli; Enrico Sangermano, direttore dell’Agenzia delle Entrate della Regione Campania; Vito Bardi, comandante interregionale dell’Italia Meridionale della Guardia di Finanza. Dopo la celebrazione della X edizione di “Spring in Naples”, tenuta da Vincenzo Moretta, Victor Uckmar, professore emerito dell’Università di Genova, e Fabrizio Amatucci, direttore del Dipartimento di Studi Giuridici della Seconda Università di Napoli, si avrà la prima sessione di lavori, moderata dal vicedirettore del Tg1 Gennaro Sangiuliano, dal titolo “I diversi modelli di federalismo fiscale europeo a confronto”. Interverranno Franco Gallo, giudice della Corte Costituzionale; Luigi Abete, magistrato addetto all’Ufficio legislativo del Ministero della Semplificazione Normativa; i professori Claudio Sacchetto (Università degli Studi di Torino), Maria Teresa Soler Roch (Alicante), Jacques Malherbe (Lovanio), Loris Tosi (Venezia), Pasquale Pistone (Salerno), Raffaele Perrone Capano (Università Federico II di Napoli).

La seconda tavola rotonda, incentrata sulle “Nuove garanzie e vincoli degli enti locali in materia fiscale in una prospettiva europea”, sarà moderata da Manlio Ingrosso, docente della Seconda Università degli Studi di Napoli. Interverranno Salvatore Tramontano, Giampaolo Cordiale, vice-segretario esecutivo della Camera delle Regioni del Consiglio d’Europa; i professori Antonio Uricchio (Università degli Studi di Bari), Clelia Buccico e Giovanna Petrillo (SUN), Paola Coppola (Università Federico II di Napoli); Stefano Ducceschi, presidente della Commissione Fiscalità Internazionale Odcec Napoli e Ungdcec; Salvatore Palma, consigliere Odcec Napoli.

“Il federalismo fiscale italiano, per essere equo e sostenibile, deve prendere ad esempio il contesto europeo e le condizioni stabilite dall’UE. L’Italia deve necessariamente confrontarsi con le esperienze di altri paesi in cui il federalismo è già da tempo realtà, al fine di rendere il sistema tributario una opportunità per tutte le regioni”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, consigliere segretario dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, presentando la decima edizione di “Spring in Naples”, il forum di fiscalità internazionale e comunitaria,

“Un confronto di grande attualità, al quale parteciperanno tecnici e personalità in grado di offrire il loro contributo in relazione a sistemi di federalismo fiscale già consolidati nel tempo”, ha sottolineato Salvatore Tramontano, consigliere dell’Ordine di Napoli delegato al Dipartimento Internazionale. “Sono molte le problematiche da affrontare, a cominciare dalla strutturazione stessa del nostro Paese che, a differenza di Stati come la Germania, non ha dalla sua nascita un impianto federale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©