Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

NELLA PERMUTA C’E’ DOPPIA FATTURA


NELLA PERMUTA C’E’ DOPPIA FATTURA
10/02/2014, 10:34

 In diritto, la permuta è il contratto che ha per oggetto il reciproco trasferimento della proprietà di cose, o di altri diritti, da un contraente all'altro. E’ definito dall’articolo 1552 del Codice Civile.

Nella permuta ciascuna operazione è soggetta all’Iva separatamente da quella in corrispondenza della quale è effettuata.
Ma chi deve emettere fattura?
La risposta è semplice: tutti e due i contraenti.
Innanzitutto, a emettere fattura è chi per primo consegna o spedisce il bene.
Ma l’altro, ed è questa la caratteristica della permuta, deve a sua volta emettere fattura appena riceve il bene.
Attenzione! Appena riceve il bene! Quindi deve fatturare anche se non ha ancora consegnato il suo.
Perché questa apparente anomalia rispetto al regime ordinario dell’imposta sul valore aggiunto?
La ragione sta nel fatto che il corrispettivo è già stato pagato (A cura del  Centro Studi Lepre Group. )

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©