Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Rapporto “Interim Economic Assessment”

Ocse, Italia fanalino di coda tra i Paesi G7

Bisogna aumentare stimoli monetari e moderare fisco

Ocse, Italia fanalino di coda tra i Paesi G7
11/03/2014, 15:12

ROMA –  L’Italia  sempre più osservato speciale dall’ Europa.  Secondo quanto emerge dal rapporto  “Interim Economic Assessment” dell’Ocse , il nostro Paese, resterebbe  con le prospettive di crescita tra le più basse.  Secondo i dati forniti  dall’autorevole ente parigino, infatti, la nostra economia si sarebbe ulteriormente contratta dell’ 0,1%  nell’ultimo trimestre del 2013.

Ma ciò che preoccupa maggiormente  gli osservatori internazionali  sono le previsionei  per il 2014. L’Ocse prevede in tal senso una ulteriore brusca frenata dell’economia del  nostro Paese , quando invece, in controtendenza negli altri Paesi del G7,  quali Usa e Giappone, l’economia ricomincia a correre.  

Si legge nel rapporto dell’Ocse in merito al nostro Paese che  "nonostante l' attività  economica nell'Eurozona appaia in miglioramento, finora ciò e' avvenuto in ritardo e a un ritmo più  lento rispetto alle altri grandi economie".   

In uno scenario simile, secondo l'Ocse, l’Italia dovrebbe aumentare gli stimoli monetari e moderare la pressione fiscale, allo scopo  di  aumentare le prospettive di crescita.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©