Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Poi il crollo, con un secondo trimestre allo 0,5%

Ocse: per l'Italia Pil nel primo trimestre all'1,3%


Ocse: per l'Italia Pil nel primo trimestre all'1,3%
07/04/2010, 11:04

PARIGI - Miglioramento temporaneo per i dati economici dell'Italia. Infatti, secondo le previsioni dell'Ocse, il rimbalzo tecnico si è anticipato ed è stato più ampio del previsto; cosa che ha portato ad un notevole miglioramento delle previsioni sul Pil italiano per il primo trimestre del 2010. Infatti, non si parla più di un inizio di anno negativo (-0,3%, secondo le stime di fine 2009) ma di un dato trimestrale di +1,3%, superiore addirittura al dato previsto come media europea per il medesimo periodo, che è del +0,9%.
Ma si tratta di un breve respiro, perchè per il secondo trimestre si valuta una crescita del Pil per l'Italia di solo lo 0,5%, mentre la media europea sarà dell'1,9%. C'è da sperare che gli incentivi che il governo ha predisposto in questi giorni servano a qualcosa, ma 200 milioni di euro sono troppo pochi per essere un volano accettabile. Inoltre, dato che gli incentivi sono limitati dalla disponibilità di fondi, tra un paio di mesi già non ci saranno più soldi, e questo impedirà di proseguire su una strada che poteva essere interessante, se perseguita con competenza.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©