Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

OCSE: PIL IN EUROPA A +1,7% NEL 2008; +1,4% NEL 2009


OCSE: PIL IN EUROPA A +1,7% NEL 2008; +1,4% NEL 2009
04/06/2008, 11:06

L'OCSE (l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Europeo) ha pubblicato le stime per il 2008 e il 2009. La media nella zona euro, per la crescita del PIL, si attesterà intorno all'1,7% per il 2008 e 1,4% per il 2009, con un primo trimestre al 3,1% e un crollo nel resto dell'anno. Dati simili se si esamina la crescita media del PIL il tutta l'Europa.

Per l'Italia l'OCSE si è soffermata sul mercato del lavoro, facendo rilevare come sia facile prevedere una crescita della disoccupazione, dal 6% del 2007 al 6,4% del 2008 e al 6,6% del 2009. Questo a causa della stagnazione dell'economia. Anche se, a modesto avviso del redattore, l'OCSE ha sottovalutato quello che ormai è un grave fenomeno in Italia: l'abbandono della ricerca di un lavoro. Fenomeno che al Sud c'è sempre stato e che sta diventando endemico; mentre al Nord comincia ad affacciarsi, almeno tra le donne.

In particolare per l'Italia l'OCSE ha sconsigliato i tagli di ICI ed IRAP, così come congegnati, in quanto privi di copertura e quindi deleteri per i bilanci pubblici

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©