Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Nell'ultimo triomestre un'altra crescita negativa -0,2%

Pil: nel 2009 -4,9%, il dato peggiore da 30 anni


Pil: nel 2009 -4,9%, il dato peggiore da 30 anni
12/02/2010, 10:02

ROMA - Finale in nero, per il Pil italiano nel 2009. Nonostante fossimo accreditati di un +0,1% per l'ultimo trimestre dell'anno, non siamo riusciti a raggiungere neanche questo misero obiettivo, fermandoci al -0,2%. In questa maniera il Pil complessivo italiano è calato del 4,9%, la caduta più bassa dopo il 1980, cioè da quando esiste questo sistema di misurazione. In pratica, il livello della nostra economia è tornato ad essere quello di 10 anni fa, più o meno.
E non ci sono buone prospettive neanche per l'inizio del 2010, visto che la cosiddetta "crescita acquisita" del Pil per il 2010 è pari a zero. Se combiniamo questo dato con quelli usciti ieri che riportavano di un calo della produzione del 2009 pari al 17,4% e un calo della capacità di acquisto pari al 4%, sommando anche i 720 mila disoccupati in più del 2009 e il milione circa di cassintegrati, possiamo vedere che quando gli esponenti del governo parlano di "crisi finita" e di "aspettare la ripresa", dimostrano di non avere alcun contatto con la situaizone reale del Paese.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©