Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

PONTE DEL PRIMO MAGGIO MOLTO PIU' CARO, PER CHI VA IN VACANZA


PONTE DEL PRIMO MAGGIO MOLTO PIU' CARO, PER CHI VA IN VACANZA
28/04/2008, 08:04

Chiaramente non si possono prevedere gli andamenti del petrolio, del dollaro, dell'euro e dei prezzi dei carburanti in questi giorni che ci separano dal primo maggio, ma sicuramente, a fine settimana, il prezzo della benzina e del gasolio subirà una impennata. Infatti cesserà l'effetto del decreto che ha tagliato il prezzo dei carburanti di due centesimi al litro, come previsto nella Finanziaria approvata a fine 2007.

Quindi la benzina supererà 1,45 euro al litro e il gasolio arriverà a 1,42: prezzi record, decisamente. Il nuovo governo potrà reintrodurlo, ma ci vorranno alcuni giorni per calcolare l'aumento dell'IVA provocato dal rincaro dei prezzi dei carburanti; aumento che è la base sulla quale si calcola il taglio da mettere nel decreto. Che, a voler essere pignoli, scatta solo se il petrolio supera i 71 dollari al barile. Ma visto che in questi giorni viene trattato a cifre intorno ai 120 dollari, direi che è ragionevole supporre che non scenderà sotto i 71. L'unico quesito è: il nuovo governo, che giurerà ai primi di maggio, rinnoverà il decreto? O preferirà incassare le maggiori entrate?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©