Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Martedì 17 Luglio ore 10,00 nell’Aula Magna della Parthenope

Progetto Eurasia, l’apertura di un hub in Cina

Verrà illustrato il piano dei prodotti Italy d’eccellenza

Progetto Eurasia, l’apertura di un hub in Cina
14/07/2018, 15:07

NAPOLI - L’Università Parthenope e l’Associazione Giano Melchiesedek, in collaborazione con il Consorzio Suggestioni Campane, martedì 17 Luglio alle ore 10,00 nell’Aula Magna dell’Ateneo (Centro Direzionale, Isola C4) presenteranno il Progetto Eurasia per l’apertura di un hub in Cina teso alla promozione culturale, scientifica, territoriale, di incoming turistico, scientifico e didattico e per promuovere l’export dei prodotti d’eccellenza del nostro Made in Italy in Cina.

La convenzione siglata con l’Università darà anche agli studenti di Ingegneria Gestionale, Economia, Giurisprudenza, Scienze Biologiche la possibilità di effettuare tirocini presso le aziende del consorzio, per dare loro gli strumenti utili ad affrontare le sfide dei mercati internazionali.

Modererà il dibattito Luigi Carfora, presidente dell’Associazione Giano Melchiesedek.

Introdurranno i lavori Antonio Tuccillo (presidente Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Napoli Nord), Vito Pascazio (direttore Dipartimento di Ingegneria Università Parthenope), Gianpiero Falco (presidente Confapi Napoli), Pasquale Bruscino (presidente Assoambiente di Confapi Napoli), Nicola Romano (presidente Confcommercio Benevento), Fabrizio Luongo (vicepresidente Casartigiani Napoli) e Massimo Criscuoli Tortora (presidente Associazione Sviluppo Pizzaioli Europei).

All’incontro interverranno Antonio Marchiello  (assessore regionale alle Attività Produttive e Ricerca Scientifica), Alessandra Sardu (assessore alla trasparenza ed efficienza del Comune di Napoli con delega all’internazionalizzazione), Fulvio Frezza (vicepresidente del consiglio Comune di Napoli), Renato Passaro  e Francesco Maglioccola (Dipartimento Ingegneria Università Parthenope), Paolo Russo (Commissione Bilancio della Camera dei Deputati).

Commenta Stampa
di Emilia Velardi
Riproduzione riservata ©