Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

PROGRAMMAZIONE 2007 – 2013, PARTE DA CASTELLAMMARE LA POLITICA TERRITORIALE INTEGRATA


PROGRAMMAZIONE 2007 – 2013, PARTE DA CASTELLAMMARE LA POLITICA TERRITORIALE INTEGRATA
05/11/2008, 07:11

Il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino ha insediato oggi in sala giunta il tavolo per le politiche territoriali integrate di Castellammare di Stabia.

 
La riunione fa seguito alle decisioni, assunte nel corso del “Tavolo Città”, costituito tra i 20 comuni (compresa Napoli) con oltre 50 mila abitanti, di realizzare una programmazione unitaria regionale in grado di interfacciarsi direttamente con i bisogni e la programmazione del territorio.
 
Nel corso dell’incontro, al quale erano presenti tra gli altri gli assessori regionali ai Trasporti Ennio Cascetta, alle Attività Produttive Andrea Cozzolino, all’Urbanistica Gabriella Cundari e alle Politiche sociali Lilly de Felice, il sindaco di Castellammare Salvatore Vozza, il presidente della Tess Leopoldo Spedaliere e il capo di Gabinetto della Giunta regionale Maria Grazia Falciatore, è stato fatto il punto sui singoli progetti, sul loro stato di avanzamento e sulle esigenze di completamento e di sviluppo.
 
Nell’ambito della programmazione 2000 – 2006, a Castellammare sono stati realizzati la riqualificazione dell’ex cementificio, la realizzazione del nuovo porto turistico per 1200 posti barca di Marina di Stabia, il restauro e la riqualificazione di piazza “Fontana grande”, la realizzazione di un nuovo capannone per la costruzione di navi di grandi dimensioni, per una spesa complessiva di oltre 155 milioni di euro.
 
Sono altresì in corso di realizzazione la riqualificazione dell’area portuale per restituire il waterfront del porto alla città, la bretella di collegamento tra il casello dell’autostrada A3 al porto turistico di Marina di Stabia, il ripascimento degli arenili, la riqualificazione e il potenziamento delle sei stazioni della Circumvesuviana che insistono nell’area torrese-stabiese e il raddoppio della tratta Torre Annunziata-Pioppaino-Castellammare, il restauro delle antiche terme, il contratto di quartiere, la chiusura del cantiere della Reggia da destinare a scuola di restauro e di alta formazioneper il turismo, il sistema di videocontrollo della città, per ulteriori e complessivi 227 milioni di euro circa.
 
Con la programmazione 2007 – 2013 si punta a tre ulteriori grandi obiettivi: la passeggiata a mare da Stabia a Pietrarsa, la metropolitanizzazione della linea Napoli – Torre Annunziata e il recupero del Miglio d’Oro. Tre progetti che coinvolgono sette città e circa quattrocentomila abitanti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©