Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Operai:"Forse l'accordo è possibile"

Protesta Innse: forse raggiunto l'accordo


Protesta Innse: forse raggiunto l'accordo
10/08/2009, 09:08

Dopo un'estenuante settimana passata barricandosi su di una striscia di ferro larga mezzo metro e una cabina per toilette, i 5 operai della Innse, potranno forse veder trionfare le loro richieste e terminare la battaglia "resistente". La questione Innse potrebbe infatti chiudersi quest'oggi e, ovviamente, terminare con un lieto fine per coloro che rischiavano il posto. Una partita, quella odierna, che si giocherà tra la gru  dovo sono piantonati i "resistenti" e Corso Monforte. Regista sarà, tra gli altri, il Prefetto Gian Valerio Lombardi che, sperando di chiudere in giornata l'accordo definitivo che accontenti entrambe le parti in contesa, già da questa mattina guiderà la trattativa.
Al primo incontro presenzieranno Silvano Genta, attuale proprietario della Innse Presse e l'operatore Bresciano che, grazie ad un intermediario, ha potuto farsi avanti ed avanzare la sua richiesta d'acquisto dell'azienda. La cosa che fa ben sperare gli operai è il fatto che, questo terzo aquirente, a differenza degli altri due inseriti nella trattativa qualche giorno fa (La Gedda Srl e la cordata di imprenditori torinesi) è considerato un potenziale neo-proprietario affidabile e credibile.
A dimostrazione della "fama,", c'è la dichiarazione dell'imprenditore; pronto a versare si da oggi una fideiussione di tre milioni come garanzia. Una volta riscontrato in buon esito della prima seduta, l'imprenditore neo-acquirente dovrebbe incontrarsi con Aedes, l’immobiliare che possiede l’area su cui sorge la Innse che però non ha ancora deciso se parteciperà. Qualora l'intera operazione andasse in porto, Genta comunicherebbe il buon esito direttamente ai sindacati e, i 5 coraggiosi in protesta, scenderebbero dal loro "fortino". Condizione sine qua non è però quella dell'assunzione dei 49 dipendenti, precisano i lavoratori in protesta.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©