Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Imposti limiti ai prelievi al bancomat

Raggiunto l'accordo su Cipro, tassa sui conti oltre 100 mila euro


Raggiunto l'accordo su Cipro, tassa sui conti oltre 100 mila euro
25/03/2013, 09:02

NICOSIA (CIPRO) - Dopo una notte di trattative tesissime tra il premier cipriota Nicos Anastasiades, il presidente della Bce Mario Draghi, il presidente dell'Fmi CHristian Lagarde, il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy, il Presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso e il Presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, l'accordo sul salvataggio di Cipro è stato raggiunto. Arriverà il finanziamento di 10 miliardi, sui 17 richiesti (10 miliardi sono pari al 60% del Pil del Paese, è come se l'Italia ricevesse un finanziamento di 1000 miliardi); in cambio il governo interverrà sulle due principali banche cipriote: la Bank of Cyprus e la Laiki. I dettagli non sono stati ancora decisi e verranno stabiliti di concerto tra l'Europa e il governo, ma comunque saranno salvaguardati tutti i conti correnti sotto i 100 mila euro. Anastasiades inoltre si è impegnato a sistemare i conti pubblici, a fare riforme e liberalizzazioni. 
Intanto è stato posto un limite ai prelievi, per evitare lo svuotamento dei conti correnti. Ogni cittadino che ha un conto corrente presso la Bank of Cyprus potrà ritirare solo 120 euro al giorno; chi lo ha presso la Laiki solo 100.
Questa misura ha contribuito ad esasperare l'anmimo della gente e anche ieri ci sono state molte manifestazioni contro la troika. In serata qualcuno ha fatto esplodere anche un ordigno davanti ad una banca, facendo però pochi danni.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©