Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Prodotti acquistati con maggiore frequenza cibo e carburanti

Rallenta tasso d'inflazione: a novembre si è fermato al 2,5%


Rallenta tasso d'inflazione: a novembre si è fermato al 2,5%
30/11/2012, 12:09

ROMA  - Rallenta il tasso d'inflazione che si è fermato al 2,5%, rispetto al 2,6% di ottobre,   tornando così  al livello di marzo 2011. Lo rileva l'Istat nelle stime preliminari. Su base mensile i prezzi risultano in calo dello 0,2%. La frenata è dovuta soprattutto al calo dei carburanti.

A novembre il rincaro annuo del cosiddetto carrello della spesa, i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza (da cibo a carburanti), è del 3,5%, un rialzo superiore all'inflazione (2,5%), ma inferiore rispetto a quanto segnato a ottobre (4,0%). Lo rileva l'Istat nelle stime, aggiungendo che su base mensile si registra un calo (-0,1%). Frena l'inflazione anche nell'Eurozona.

 Secondo Eurostat, nella prima stima di novembre, su base annua e di +2,2%. A ottobre il dato - ancora provvisorio - era di +2,5%. A settembre, ultimo dato consolidato, Eurostat aveva registrato un +2,6% sempre su base annua. Nel novembre 2011 l'inflazione in Eurolandia era del 3,0%. Nella prima stima di novembre, pubblicata oggi dall'istituto europeo di statistica, il dato di inflazione del +2,2% è composto dall'impennata dei prezzi dell'energia (+5,8) e dall'aumento di quelli nel settore settore alimentari e tabacco (+3,0%), mentre sono deboli i servizi (+1,7%) ed i beni industriali (+1,1%).

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©