Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Lo studio rivela impoverimento lavoro nei Paesi Ue

Rapporto ILO, meno norme per risollevare l'occupazione

Meno tasse, più competenze lavorative

Rapporto ILO, meno norme per risollevare l'occupazione
03/06/2013, 17:42

ROMA - Oggi il Nuovo Rapporto Ilo è stato divulgato nel mondo del lavoro.

Il Presidente della Commissione Lavoro del Senato ed ex funzionario dell'ILO, Maurizio Sacconi, ritiene che questo documento tenda verso un mercato fatto di meno regole, meno tasse e più competenze lavorative, il tutto volto a "ristabilire il tessuto economico e sociale".

Lo stesso rapporto dell'Agenzia delle Nazioni Unite analizza il deterioramento del mercato del lavoro con il conseguente impoverimento, in tutti i Paesi di vecchia industrializzazione, dei ceti medi;  risulta dunque condivisibile la valutazione sulla legge Fornero che conduce a ritenerla causa non secondaria della precarizzazione dei rapporti di lavoro.

E' necessaria una semplificazione normativa dei modi di accedere al mondo del lavoro in un tempo di attese incerte per tutti i datori di lavoro, semplificazione che possa servire anche come incentivo ai contratti stabili per giovani .

Così come è  doveroso intervenire sul sistema educativo e formativo affinchè  riconosca la capacità delle imprese di produrre competenze attraverso le esperienze lavorative. Nulla deve essere lasciato intentato nella ricerca dei modi con cui produrre lavoro.

"Nell’immediato futuro, la sfida sarà di sostenere occupazione e redditi, gettando le basi per una crescita di lungo termine attraverso l’investimento produttivo" Questo quanto dichiarato dal Nuovo Rapporto ILO.

 

 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©