Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

La legge è ancora in discussione in Parlamento

Reddito di cittadinanza: le domande da oggi, ma è il caos


Reddito di cittadinanza: le domande da oggi, ma è il caos
06/03/2019, 09:01

ROMA - Da oggi ci sarà la possibilità di presentare domanda per il reddito di cittadinanza. Potrà essere presentata alle Poste, ai CAF oppure via Internet sul sito redditodicittadinanza.gov.it. Ma è tutto nella confusione più totale. Innanzitutto la legge è ancora in discussione in Parlamento. E' stato emanato un decreto legge, ma questo va convertito in legge entro 60 giorni. Certo, c'è tempo fino a fine mese (il decreto è del 28 gennaio 2019, quindi c'è tempo fino al 28 marzo), ma resta il fatto che le norme possono essere sempre cambiate. Inoltre, non sono neanche iniziate le assunzioni dei cosiddetti "navigator", cioè di coloro che dovrebbero aiutare coloro che ricevono il reddito di cittadinanza a trovare lavoro. Certo, è stato stabilito che il primo assegno arriverà a fine maggio (guarda caso, proprio quando ci saranno le elezioni europee. Un'arma di propaganda formidabile per M5S, ndr), e quindi c'è ancora tempo. Ma si riusciranno a fare tutti i controlli del caso? 

Oggi diversi quotidiani ipotizzano che dietro ci sia un piano propagandistico molto preciso: erogare i soldi senza controlli all'inizio, per permettere a M5S di avere consenso; quando poi i controlli smaschereranno i truffatori, la responsabilità di togliere loro i soldi ricadrà su un altro governo e non sul M5S. Se fosse vero, sarebbe un calcolo politico veramente irresponsabile. Ma ormai i nostri politici ci hanno abituato a tutto...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©