Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Le norme pensate per impedire che possano chiederlo

Reddito di cittadinanza: per i cittadini extraeuropei, bisogna essere poveri ma non troppo


Reddito di cittadinanza: per i cittadini extraeuropei, bisogna essere poveri ma non troppo
05/04/2019, 16:40

ROMA - Dopo la sorpresa di scoprire che il testo è sbagliato e quindi chi ne ha fatto richiesta potrebbe non ricevere i soldi, la legge sul reddito di cittadinanza svela un altro dettaglio balordo. Che riguarda i cittadini nati al di fuori dalla Ue. Per costoro, se vogliono chiedere il reddito di cittadinanza, è richiesto come requisito essenziale il passaporto europeo. Ma per poter richiedere il passaporto europeo, devi avere un reddito superiore ai 6000 euro; mentre per avere il massimo del reddito di cittadinanza (cioè 500 euro al mese) bisogna avere meno di 6000 euro l'anno. Mentre il massimo reddito per ottenere il reddito di cittadinanza (ridotto a poco più di 100 euro al mese) è di poco oltre i 9000 euro. Insomma, se non sei europeo, devi essere povero ma non troppo. Se sei povero e hai veramente bisogno di un aiuto economico, lo Stato si rifiuta di aiutarlo. Inoltre, per la maggior parte dei cittadini extra Ue sarà impossibile presentare un documento, che è la dichiarazione del catasto del suo Paese di provenienza di non avere proprietà immobiliari nel Paese di provenienza. 

E questa norma, meglio di qualunque altra, spiega come ci sia solo il razzismo della Lega di mezzo. Infatti, quando il Comune di Lodi - a guida leghista - cercò di impedire ai bambini stranieri di frequentare l amensa delle scuole elementari che frequentavano, adottò la stessa norma, ben sapendo che in molti Paesi africani e asiatici non esiste alcun catasto e quel documento è quindi impossibile da avere. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©