Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

REGIONE CAMPANIA: IN ARRIVO I FONDI EUROPEI PER LA PESCA


REGIONE CAMPANIA: IN ARRIVO I FONDI EUROPEI PER LA PESCA
12/07/2008, 14:07

 

Questa mattina, a Salerno, presso la sede della Provincia, l’assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività Produttive Andrea Cozzolino ha incontrato, nel corso di una manifestazione pubblica, le associazioni e i rappresentanti dei pescatori. Caro-gasolio, quote europee del pescato, e rilancio del settore sono stati i temi al centro della discussione.
“Lunedì prossimo partiranno i primi bandi del Fondo Europeo della Pesca. Si tratta di un’occasione importantissima per modernizzare tutta la filiera ittica ed avere le prime concrete risposte a molti dei problemi che anche nel corso dell’incontro odierno sono stati evidenziati”, ha spiegato Cozzolino.
“Il mondo della pesca è un’importante realtà economica di questa regione. Per questo è necessario avviare da subito una politica di riforme strutturali per l’interno settore, altrimenti non riusciremo a reggere al peso delle sfide che il mercato globale ci ha posto di fronte”, ha detto l’assessore Cozzolino. “Una politica di riforme e di rilancio – ha proseguito – deve necessariamente partire da un rapporto più stretto con l’Unione Europea. Il 23 luglio prossimo sarò a Bruxelles, per portare all’attenzione della Commissione Europea i problemi che sono sul tavolo, a partire dalla questione delle quote. Dobbiamo puntare ad avere una produzione di pescato che sia quanto più è possibile vicina alla domanda del nostro mercato regionale”. “C’è bisogno, poi, di una più marcata politica mediterranea da parte del Governo nazionale: è necessario discutere e concertare le strategie anche con i paesi dell’altra sponda del Mediterraneo, che oggi oggettivamente offrono alle loro flotte condizioni più vantaggiose per la pesca”.
Infine Cozzolino, ha detto “di essere d’accordo sulla possibilità di mettere a punto forme di aiuto de minimis sul caro gasolio, purché queste rientrino in una logica complessiva di rilancio strutturale del settore in linea con quanto ci chiede l’Unione Europea”.
Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©