Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Il precedente concordato revocato nel 2016

Respinto il concordato, la Borsalino verso il fallimento


Harrison Ford in Indiana Jones con un cappello della Borsalino
Harrison Ford in Indiana Jones con un cappello della Borsalino
18/12/2017, 13:40

ALESSANDRIA - Il Tribunale civile di Alessandria ha respinto l'ipotesi di concordato presentata dalla Haeres Equita srl, la società svizzera proprietaria del marchio Borsalino, storica azienda produttrice di cappelli. La notizia è stata data dai sindacati, mentre l'azienda non ha rilasciato alcuna comunicazione. La società quindi rischia il fallimento,dopo 160 anni di vita. 

La società venne fondata nel 1857 e in breve si fece un nome di livello mondiale. Humphrey Bogart, Alain Delon, Charlie Chaplin ed Harrison Ford sono stati tra gli attori che hanno indossato il cappello con quel marchio nei loro film. E tutto è andato bene, fino a quando Marco Marenco non acquista la società: poco più del 50% delle azioni sono nelle sue mani e il 17% è della Finid, un'altra società di Marenco. Poi Marenco è andato in fallimento, un crac da 3 miliardi di dollari, che ha coinvolto anche la Borsalino. A quel punto venne chiesto il concordato preventivo, nel 2015, concordato che venne revocato l'anno successivo nonostante il buon andamento dell'azienda. Il problema erano alcuni dettagli tecnico-contabili che hanno mandato a carte quarantotto il primo concordato e hanno provocato il rigetto dell'attuale concordato. E che ora rischia di cancellare uno dei marchi che hanno fatto la storia dell'Italia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©