Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

SI prevede che si spenderanno la metà dei soldi di 4 anni fa

Saldi: al via il 2 gennaio. Ma con quali soldi?


Saldi: al via il 2 gennaio. Ma con quali soldi?
28/12/2012, 20:11

ROMA - Stabilito il calendiario dei saldi invernali per il 2013. Il 2 gennaio partiranno in Campania, Basilicata e Sicilia, gli altri partiranno il 5 gennaio. Ma non ci sono soldi, a dirlo sono le stesse associazioni dei consumatori: il Codacons stima una spesa media per utente di poco superiore ai 200 euro, la metà di quanto si spese solo nel 2008 (circa 450 euro). E si stima che ben il 40% della popolazione italiana non parteciperà ai saldi, per mancanza di denaro. E non è detto che queste stime saranno rispettate: negli ultimi anni le previsioni fatte si sono mostrate molto più ottimistiche della realtà, con persone che entravano nei negozi, facevano un giro e poi uscivano. 
E i primi a saperlo sono i commercianti. Tanto che, secondo Adiconsum, ci sono molti commerciati che stanno chiamando i clienti più affezionati con SMS; messaggi via Facebook, ecc. per offrire loro sconti ancora non dichiarati in vetrina.
Un problema che non c'è in Germania: il fatto di avere stipendi mediamente pari al doppio di quelli italiani, consente ai cittadini di spendere. E l'hanno dimostrato: nelle vacanze natalizie dovrebbero aver speso 80 miliardi di euro, con un aumento dell'1,5% rispetto all'anno scorso. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©