Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Aumenta l'evasione degli autonomi, che pagano meno

Salgono le entrate tributarie, ma pagano solo i dipendenti


Salgono le entrate tributarie, ma pagano solo i dipendenti
07/08/2012, 09:34

ROMA - Nel periodo tra gennaio e giiugno 2012, secondo quanto comunicato  dal Ministero delle Finanze, le entrate tributarie sono aumentate del 4,3%, pari a quasi 8 miliardi di euro. Ma, come al solito, dietro il dato aggregato ci sono diverse realtà. C'è quella dei dipendenti, che hanno pagato il 5% in più dell'anno scorso; e c'è quella degli autonomi, che hanno pagato lo 0,5% ion meno. Qualche anima ingenua e in buona fede può sostenere che è perchè gli autonomi hanno tagliato le proprie entrate; ma l'esperienza pratica dimostra che è semplicemente aumentata l'evasione fiscale, dato che loro possono manipolare questi dati. 
Aumentano anche le tasse sulle entrate indirette, a cominciare dalle accise sui carburanti, che  hanno portato ad un +24% (oltre 2 miliardi di maggiori entrate). Bene anche l'aumento delle imposte di bollo (+2 miliardi) e delle imposte sui redditi da capitale (+1,5 miliardi), dovute entrambi alle nuove norme. Calano le entrate Iva (-1,4%, pari a 700 milioni in meno). Calano anche le entrate provenienti dai giochi: se tengono le lotterie istantanee, stanno calando bruscamente le entrate provenienti dal gioco del lotto. Nelle previsioni le entrate straordinarie, come il gettito Imu. 
Provengono soldi dagli accertamenti della Guardia di Finanza contro gli evasori? Certo: 145 milioni in più dell'anno scorso. Una vera miseria.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©