Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Studio presentano a Cernobbio

Scali milanesi: rivalutare Malpensa


Scali milanesi: rivalutare Malpensa
09/09/2012, 21:28

MILANO – Il Ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera sui due scali milanesi al workshop di Cernobbio, dove è stata presentata una ricerca preparata dalla European House Ambrosetti, così si è pronunciato: “Un grande errore ma, se c'è la volontà, c'è ancora tempo di porvi rimedio”.

Secondo il recente studio, l'aeroporto cittadino di Milano, Linate, sta sottraendo valore a quello di Malpensa, soprattutto dopo il de-hubbing deciso da Alitalia nel 2008, con il risultato di spostare i passeggeri verso hub non italiani come quelli di Francoforte, Monaco, Parigi e Londra.

“L'aeroporto di Malpensa, con assetto logico di traffico e in assenza di un concorrente come Linate, che drena traffico dal medesimo bacino di riferimento, costituisce un grande asset strategico per il Paese e può tornare a svolgere il ruolo per cui inizialmente era stato concepito” questo è quanto emerge dallo studio proposto al meeting.

Nella ricerca si suggeriscono manovre mirate a risolvere il problema, indicando al governo di intervenire per decreto affinché si riporti lo scalo cittadino di Milano al suo ruolo di terminale del collegamento navetta con Roma e, inoltre, di completare la liberalizzazione dei diritti di traffico su Malpensa.

Contrario invece al ridimensionamento di Linate raccomandato dalla ricerca l’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Stefano Boeri: “Il mondo e l’Europa sono pieni di città che ospitano nel loro territorio, a poca distanza, city/airport che fungono anche da scalo a rotte internazionali”.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©