Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Sciopero dei benzinai dal 16 al 19 luglio


Sciopero dei benzinai dal 16 al 19 luglio
28/06/2013, 20:07

ROMA - Le associazioni dei benzinai proclamano uno sciopero di tre giorni che riguarderà le stazioni presenti sulle autostrade, dalle 22 del 16 luglio alle 6 del 19 luglio. Le motivazioni sono state illustrate in un comunicato congiunto di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio: "Ad un anno esatto dagli impegni che ministero dello Sviluppo economico, società autostradali e compagnie petrolifere avevano solennemente assunto con la sottoscrizione di un documento dello scorso luglio, nulla è cambiato se non in peggio. I concessionari delle tratte autostradali, chi più chi meno, continuano a percepire dalla vendita dei carburanti una cospicua rendita che in soli dieci anni, dal 2003 ad oggi, ha subito un incremento fuori da ogni logica di mercato e di ragionevolezza: le royalty pretese su ogni litro di benzina e gasolio venduto in autostrada sono passate dai circa 13 euro per mille litri agli attuali 98 medi, come a dire un incremento addirittura del 764%. Dal canto loro le compagnie petrolifere insistono nell'imporre ai gestori degli impianti autostradali ed agli automobilisti i prezzi dei carburanti più alti d'Europa. Le une e le altre d'accordo nello scaricare sul Paese anche le conseguenze del fallimento procurato ed imposto alle 400 imprese di gestione ed i relativi costi sociali derivanti dalla perdita del lavoro di oltre 5.000 addetti attualmente impiegati, senza che il ministero dello Sviluppo economico trovi nè la forza nè il coraggio sufficiente per intervenire".
Ma il garante degli scioperi Roberto Alesse, ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna comunicazione relativa allo sciopero e ha invitato le associazioni che l'hanno annunciato di comunicarlo tempestivamente per le eventuali misure da prendere.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©