Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L'ACEN presenta il quarto numero di I.Co.Na.

Settore costruzioni: un'analisi dei prezzi di produzione


.

Settore costruzioni: un'analisi dei prezzi di produzione
18/12/2009, 16:12


NAPOLI - Rilanciare l'economia privilegiando quei settori che sono forieri di nuove opportunità di lavoro: è questa l'unica via per porre rimedio alla tendenza recessiva riscontrata nel settore delle costruzioni. Ad indicarla, il presidente dell'ACEN, Rudy Girardi, in occasione della presentazione del quarto numero di I.Co.Na., il periodico redatto in collaborazione con Cresme Ricerche - la società che si occupa di monitorare mensilmente l'andamento del settore - presentato nella sede dell'Associazione dei costruttori edili di Napoli.
Il quadro delineato dal periodico rivela dati poco confortanti che riguardano il settore delle costruzioni in Campania e nella Provincia di Napoli: complice il generale aumento, determinatosi negli ultimi cinque anni, dei costi dei materiali maggiormente utilizzati nel processo edilizio per le imprese. La soluzione alla crisi del settore è nella capacità di dare nuovo slancio all'intero sistema economico: in Campania un consistente aiuto potrebbe venire dall'approvazione del Piano Casa, nel quale Girardi intravede il mezzo "per rimettere in moto i cantieri creando nuove occasioni di lavoro".
Un'altra osservazione importante riguarda il costo della manodopera nel settore edile: un costo che il presidente dell'ACEN definisce "molto elevato, da sempre maggiore di quello manifatturiero e di altri settori dell'economia, e anche superiore a quello dell'industria in senso stretto". Pertanto, prosegue Girardi, "i prossimi aumenti del costo della manodopera rischiano di stravolgere il mercato delle costruzioni a tutto danno delle imprese più serie e strutturate, che non saranno in grado di riversare sul mercato tali aumenti dovuti più a ragioni sociali che a dinamiche positive della produzione".

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©