Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

SIGARO TOSCANO ACQUISTA MARCHIO PEDRONI


SIGARO TOSCANO ACQUISTA MARCHIO PEDRONI
08/04/2008, 13:04

Manifatture Sigaro Toscano (Mst, Gruppo Industriale Maccaferri) ha reso noto di aver acquisito dal Gruppo Svizzero Bs il marchio dei sigari Pedroni (ad esclusione della Svizzera). L'accordo, che ha ottenuto l' autorizzazione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato italiano prevede, per la fase di start up, la collaborazione tra le due aziende. L'operazione è stata interamente finanziata da Mst. "Con questa acquisizione facciamo un ulteriore passo nella nostra politica di sviluppo - ha commentato Gaetano Maccaferri, vicepresidente di Mst - coerentemente con la vocazione del Gruppo Maccaferri. Il 'Pedroni' rappresenta una nuova linea di prodotti da posizionare nei mercati europei accanto allo storico Sigaro Toscano, diversificando così il nostro portafoglio prodotti". Per la Manifatture Sigaro Toscano, la gamma dei Pedroni, a partire dall"Anisetté, viene giudicata strategica per la politica di espansione sul mercato estero. Ora l'export rappresenta il 7% dell'intero fatturato (70 milioni) ma già nel 2010 Mst prevede di raggiungere il 15% del fatturato consolidato attraverso la distribuzione dei propri prodotti in 50 paesi. Nato agli inizi dell'800, il Sigaro Toscano è entrato dal luglio 2006 nel Gruppo Maccaferri con sede a Bologna, che da oltre un secolo opera in varie aree diversificate, dall' alimentare alla meccanica fino all'immobiliare. Nel 2007 la produzione è stata di oltre 120 milioni di sigari negli stabilimenti di Lucca, Cava dé Tirreni (Salerno) e nella pre-manifattura di Foiano della Chiana (Arezzo), in cui sono complessivamente occupati circa 400 addetti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©