Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Skoda: 2009 anno dei record


Skoda: 2009 anno dei record
15/01/2010, 19:01

La Škoda ha archiviato il 2009 con un nuovo record: 684.226 auto vendute, con un incremento dell’1,4% rispetto all’anno precedente. Si tratta del miglior risultato di sempre nella storia della Casa di Mladá Boleslav, ed è un successo che deriva in particolar modo dalle performance ottenute in Cina e nei mercati dell’Europa Occidentale, che sono stati vivacizzati dall’introduzione degli incentivi sulla rottamazione.

Nel corso del 2009, la Škoda ha tagliato il prestigioso traguardo delle 100.000 vetture consegnate in Cina. Complessivamente, nell’arco dei dodici mesi, ben 122.556 Clienti del Paese asiatico hanno scelto la Škoda, facendo registrare un aumento del 107% rispetto al 2008.

Il principale mercato dell’Europa Occidentale è stato ancora una volta la Germania, con 190.717 unità (+57,3% rispetto all’anno precedente). Qui la Casa ceca ha inoltre incrementato la propria quota di mercato, attestandosi intorno al 5% (3,9% nel 2008). In generale, nel corso del 2009 il mercato automobilistico tedesco è cresciuto del 23,2%.

La Škoda ha ottenuto importanti successi anche in Finlandia, dove la quota di mercato è aumentata fino a toccare il 6,8%: un dato che rappresenta il miglior risultato nei territori dell’Europa Occidentale. Nel Paese scandinavo, il Marchio della Freccia Alata si è classificato al quarto posto per quanto riguarda le vendite.

Confrontando i dati del 2009 con quelli dell’anno precedente, si sono registrati progressi significativi in Francia (+4,3%), Austria (+4,8%), Svizzera (+3%) e Polonia (+12,7%).

Ancora una volta, la Octavia è stato il modello più venduto (273.590 unità, con un incremento del 2,4% rispetto al 2008), seguita dalla Fabia (264.173 consegne, +7,1%). La crescita più rilevante riguarda l’ammiraglia Superb, che ha fatto segnare un aumento delle vendite pari al 73,7% con 44.548 unità. La Clientela ha inoltre dimostrato di apprezzare i nuovi modelli introdotti nel corso dell’anno: il SUV compatto Yeti, infatti, è stato scelto da 11.018 Clienti. La versatile Roomster ha toccato quota 47.152 unità, mentre sono state consegnate 43.745 Octavia Tour.


“Affrontando questo periodo difficile per l’economia globale, il nostro obiettivo era quello di stabilizzare le vendite. Siamo riusciti a fare meglio rispetto al 2008, grazie ai risultati conseguiti in un mercato strategico e in rapida ascesa come quello cinese e agli incentivi introdotti nei Paesi dell’Europa Occidentale. Abbiamo puntato su elevati standard qualitativi per i nostri prodotti, sull’innovazione e sull’introduzione di nuovi modelli che ci hanno permesso di ampliare l’offerta. Il 2009 è stato un anno particolare, durante il quale abbiamo lanciato il primo SUV di casa Škoda, la Yeti, la versione station wagon dell’ammiraglia Superb e le nuove Octavia RS e Scout, senza dimenticare la Fabia Wagon nella variante Scout. La gamma Greenline – con vetture orientate al rispetto per l’ambiente, caratterizzate da consumi ridotti ed emissioni contenute - si è arricchita di un modello importante come la Octavia, che ora è disponibile anche in versione GPLine. Inoltre, abbiamo dato il via alla produzione nello stabilimento russo di Kaluga e in India, nell’impianto di Pune. Tutte le stime dicono che anche il 2010 sarà un anno difficile: punteremo sui modelli lanciati di recente e sulle novità che saranno presentate nei prossimi mesi” ha commentato Reinhard Fleger, Membro del Consiglio di Amministrazione della Škoda e Responsabile per le Vendite.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©