Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

L’emendamento alla legge comunitaria all’esame del Senato

Società quotate in Borsa: “pubblici i compensi dei manager”


Società quotate in Borsa: “pubblici i compensi dei manager”
26/01/2010, 20:01

ROMA - Dovranno essere resi pubblici i compensi dei manager delle società quotate in Borsa. E’ quanto prevede un emendamento del governo alla legge comunitaria che dovrà essere discusso in aula al Senato. A tal fine il governo dovrà emanare in sei mesi una legge delega. Secondo il testo dell’emendamento alla legge comunitaria le società quotate dovranno rendere pubblici “i compensi corrisposti” ai propri manager “a qualsiasi titolo e in qualsiasi forma”. Si tratta di una disposizione già prevista nel codice di autodisciplina delle società quotate, adottato per il momento solo su base volontaria. L’obiettivo di questo emendamento è la trasparenza sugli stipendi dei manager che in questo modo diventerebbe totale e obbligatoria. L’articolo che l’esecutivo intende aggiungere alla legge Comunitaria prevede una delega al Governo per l’emanazione, entro sei mesi dalla legge stessa, di un decreto legislativo per l’attuazione di due raccomandazioni espresse dalla Commissione Europea. Il decreto stabilisce che “le società quotate rendano pubblica una relazione sulle remunerazioni che illustri in apposita sezione la propria politica in materia di remunerazione dei componenti dell’organo di amministrazione, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche per l'esercizio finanziario successivo”. Una relazione che dovrà illustrare “in apposita sezione i compensi corrisposti nell’esercizio di riferimento a qualsiasi titolo e in qualsiasi forma ai componenti degli organi di amministrazione e controllo, dei direttori generali e dei dirigenti con responsabilità strategiche”. Resteranno invariate le disposizioni legislative che disciplinano la competenza a determinare la remunerazione dei componenti degli organi di amministrazione e a stabilire il coinvolgimento dell’assemblea dei soci nell’approvazione della politica di remunerazione.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©