Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Anche i Btp decennali vicini al 6% di interessi

Spread in calo a 426, ma resta la preoccupazione per la Grecia


Spread in calo a 426, ma resta la preoccupazione per la Grecia
23/01/2012, 09:01

MILANO - Aprono con lievi miglioramenti, le Borse europee in questo inizio di settimana. La preoccupazione principale riguarda la situazione greca: i negoziati tra il governo greco e le istituzioni finanziarie europee sono falliti; e quindi la Grecia resta a rischio fallimento. E questo fa restare tesa la situazione sui mercati internazionale, sia per quanto riguarda i titoli di Stato che l'euro, che è indebolito da questa situazione.
Positiva invece la situazione italiana: continua - come la settimana scorsa - la discesa dello spread, cioè del differenziale tra i Btp italiani a 10 anni e i Bund tedeschi della stessa durata. La giornata è iniziata a 430, ed ora è sceso a 426. Paradossalmente, sembra che il declassamento deciso da Standard & Poor's del debito italiano abbia aiutato l'Italia a far scendere i propri tassi di interesse a lungo termine: infatti i Btp attualmente rendono il 6,1% contro il 7% della settimana scorsa

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©