Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

SUNIA: CARO-AFFITTI ESCLUDE GIOVANI DAL DIRITTO ALLO STUDIO


SUNIA: CARO-AFFITTI ESCLUDE GIOVANI DAL DIRITTO ALLO STUDIO
12/10/2008, 12:10

Tempi duri. Per tutti naturalmente, ma gli universitari - e le loro famiglie - se la passano davvero male sul fronte affitti. Il mercato, per i padroni di appartamenti, non conosce crisi. Secondo l'ultima indagine del Sunia (Sindacato unitario nazionale inquilini assegnatari) affittare una camera singola ad uno studente può costare fino a 900 euro a Milano, 700 a Firenze, 650 a Napoli, 600 a Roma. Ovviamente c'è da considerare che non si tratta di prezzi medi. Ma  "il fenomeno ha assunto ormai caratteri molto gravi al punto da escludere intere fasce di giovani dal diritto allo studio per gli altissimi costi complessivi che le famiglie di provenienza dovrebbero sostenere - spiega la responsabile dell'ufficio studi del Sunia, Laura Mariani -. Peraltro in queste città la forte domanda da parte di studenti ha talmente deformato il mercato da innescare un processo di aumento generalizzato anche per i residenti". Nella maggioranza dei casi le offerte d'affitto contengono poi una serie di violazioni: contratti di tipo libero, non registrati, senza limite di canone, sub-affitti collegati. Per il Sunia sono necessari interventi straordinari che, attraverso la revisione dell'imposizione fiscale, possano calmierare i prezzi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©